La mia Lesbia

Ancor d’amor un attimo ti chiedo

Che mi stordisca per un giorno intero.

Se con la bocca mille baci mi dai

Risparmia il tempo, non m’incanti mai.

Un bacio sol dammi con tutto il cuore

Per convincermi del tuo grande amore.

 

Giulio Cesare Viva -sett. 1964

Sulla prostituzione

Leggevo stamattina una riflessione dell’ultim’ora dell’on. Daniela Santanchè sull’opportunità di prevedere degli spazi idonei, in Italia, nei quali consentire il libero esercizio della prostituzione. Curiosa mi è altresì sembrata, sempre in relazione allo stesso scottante argomento, la violenta (anche nei toni, come le è d’uso) contestazione alle posizioni assunte dalla Santanchè da parte dell’on. Alessandra [Continua…Sulla prostituzione]

Per una nuova sinistra (Parte prima))

All’Italia, ed anche alla Puglia, serve una sinistra organizzata e non sfilacciata e divisa. L’unità della sinistra sarà possibile solo intorno ad un’etica sociale condivisa e basata su rinnovati valori di libertà, uguaglianza e fraternità. Una sinistra che si aggrega su fatti contingenti o locali non serve: anzi non si distingue dalle destre che nella [Continua…Per una nuova sinistra (Parte prima))]

Partenza

Il treno parte. Chissà dove andrà?

Dal finestrino un volto si affaccia

ed una mano si muove.

A terra un gruppo chiassoso

saluta la partenza

e solo chi passa vicino

vede occhi lucidi di pianto.

Nostalgia

La città silenziosa assapora

la frizzante aria mattutina.

Dopo giorni di nebbia e di brina

si riempiono i parchi

e le panchine felici

accolgono vecchi e bambini.

Solo un uomo, appartato,

in silenzio guarda le foto.

Le rigira tra le mani

e le riguarda. Che fa?

Osserva gli ulivi, le viti,

le case di [Continua…Nostalgia]

Nel mio paese c’è una strada in discesa

Nel mio paese c’é una strada in discesa,stretta,grigia,dov e il sole fa capolino solo intorno a mezzoggiorno,mentre nel resto del tempo se ne sta accucciato tranquillo sui muri,a riscaldare qualche pietra secolare o quel gatto sul limitare di fronte.Mio nonno ci giocava,ci è cresciuto,ci avrà fatto anche alll’amore e se è andato guardandola.Mio padre [Continua…Nel mio paese c’è una strada in discesa]

Non siamo nati per noi soli

“Carissimo Preside (per me è difficile rivolgermi a lei in altro modo!), per natura non riesco a non rispondere e per rispetto nei suoi confronti non l’avrei mai fatto, ma non posso negare la difficoltà di trovare le parole adatte, difficoltà probabilmente legata a quella di elaborare una riflessione chiara e coerente. In merito all’argomento, [Continua…Non siamo nati per noi soli]

Dove cercare la serenità?

Gentile Giulio Cesare Viva, sono Stefano Calò. > Le scrivo perché stamattina, casualmente, ho letto un messaggio che lei aveva > scritto sulla pagina facebook di una mia cara amica, Luisa. Quel messaggio, > soprattutto in parte finale, mi ha molto incuriosito perché con violenza mi ha > riportato alla mente una frase di Marguerite [Continua…Dove cercare la serenità?]

L’INNAMORAMENTO

Venti anni appena compiuti io avevo

E miravo una dolce signorina

Che da poco sembrava aver smesso

D’essere una bambina.

Altre ragazze in quel tempo

avevo nella mia mente e nel mio cuore

ma sol costei mi teneva

in perpetuo tremore.

I begli occhi verdi ed il dolce sguardo

erano ormai un’ossessione

e dei [Continua…L’INNAMORAMENTO]

Alla fortuna e al vecchio bar

Tra i marciapiedi della stazione.Sorseggiavo triste l’ultimo goccio che permette ad una bottiglia di essere ancora utile.Scolata finì tra i binari ed in faccia ad un pulcioso randagio.Tiravo su con il naso impietrito da un inverno ghiaccio,tiravo giù il berretto a coprirmi anche gli occhi e speravo in una evasione definitiva della cirrosi per prendere [Continua…Alla fortuna e al vecchio bar]