4 agosto 2014

4 Agosto 2014

Oggi, felice sono

Come tredici anni fa.

Allora, in quel fausto giorno,

Un sole splendido, la terra riscaldava

E gli invitati per l’aria sentivano

L’odore acre delle stoppie bruciate

Ed il dolce profumo del viale fiorito.

Battevano forte i cuori.

Con Alex, lo sposo venuto da lontano,

Nadia era felice ed i suoi grandi occhi neri

Il verde smeraldo di quelli della mamma

cercavano.

Papà, con cordiali sorrisi,

Parenti ed amici, felice, accoglieva.

Gli si accostò lo sposo e gli disse:

“Il regista organizza le scene

E col suo fare, ad attori e attrici

Dà successo e felicità.

D’ogni vicenda l’anima lui è.

Papà, qui sei il nostro regista

Ed ogni riservatezza inopportuna è.

Le immagini del fotografo

Tutti i presenti ricorderanno

Ma gli amati familiari miei,

Che al di là dell’Oceano stanno,

Il Papà della mia sposa

Quando lo vedranno?”

Ai miei nipotini, oggi io mostro

La lor Mamma ed il lor Papà,

Nelle foto di tredici anni fa.

Leave a Reply

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>