PERCHE’ IL 4 MARZO E’ NECESSARIO CHE TUTTI VADANO A VOTARE

Tra venti giorni appena, gli Italiani saranno chiamati alle urne per eleggere il nuovo Parlamento, di camera e senato.  Un voto plebiscitario  servirà a  ridare forza e vigore  ai candidati  liberandoli, in parte, dai legami che li tengono stretti alle centrali del potere. Il voto dovrà significare che la  volontà popolare è in grado di andare oltre le scelte  interessate di chi ha raggruppato, da destra a sinistra,  simboli e personaggi, per non perdere il treno che partirà  il prossimo 4 di marzo.


Tutti i gruppi,  per  non restare fuori dal parlamento,  ora  si son dati da fare per trovare le maniere ed i modi per  allearsi in vista del  quorum necessario  per  la rappresentanza. GLI  ITALIANI  PERO’,   per quel che li riguarda,  RISCHIERANNO  ANCORA  DI PIU’ SE NON SI RECHERANNO A VOTARE   perché  consentiranno  ai “capi bastone” di sentirsi ancora più forti nei riguardi di coloro che hanno accettato di essere messi in lista  per la formazione  del ” parco di buoi,”  di coloro che sono stati sempre al parlamento  solo per  per alzare la mano quando richiesto.

Se  alle urne  tutti gli Italiani   si recheranno  per votare,    coloro che andranno  al  Parlamento  si  riterranno   liberi di intendere e di   fare secondo la loro coscienza e perciò  non  si sentiranno “buoi”  o peggio   “vuoti a perdere  da lasciare nelle discariche del Parlamento  e da utilizzare a giornata”  a secondo se il tempo  è bello o minaccia tempesta. Potrebbero, con tali comportamenti,  ridare valore e dignità, a tutti  noi

Leave a Reply

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>