La lezione della storia

Con l’unità d’Italia vi fu l’aggregazione due economiche e sociali differenti con la conseguente subordinazione dell’economia meridionale agli interessi del Sud. Aveva così inizio la questione meridionale. Se il Piemonte si fosse comportato come fece la Germania dell’ovest nei confronti della Germania dell’est dopo la caduta del muro di Berlino, ii Mezzogiorno d’Italia certamente non avrebbe avuto i problemi che ancora oggi ha. Dopo l’unità il Piemonte, invece di sostenere il Sud, non fece altro che far pagare alla parte dell’Italia che era stata sottomessa, la situazione debitoria dovuta alle molte guerre sostenute dal Piemonte. L’aumento delle imposte sui terreni agricoli ebbe un peso eccessivo per il meridione ove le proprietà immobiliari erano in secondo ordine. La politica piemontese, di fatto, spremeva il Sud e chiudeva un occhi, sulle attività nobiliari del Nord. Fino a quando il Nord abuserà della pazienza del Sud? Fino a quando rimarranno irrisolti: A) i rapporti tra industria e agricoltura B) i rapporti tra città e campagna C) le differenze tra operai del Nord e contadini del Sud D) le questioni istituzionale e sociali tra borghesia del Nord e masse popolari del Sud? E) Continueranno i “napoletani del Sud” ad essere ancora ritenuti diversi dai “lombardi o dai veneti del Nord”

Leave a Reply

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>