“NIENTE DI QUESTO MONDO CI RISULTA INDIFFERENTE”

I titolo, per questo post, l’ho tratto prendendolo dal terzo paragrafo dell’introduzione fatta da Papa Francesco alla sua enciclica “Laudato si” del 24 maggio 2015. Lo spirito dell’enciclica , con riferimento a San Francesco d’Assisi, prendeva in analisi la situazione ambientale di tutta la terra per richiamare l’Umanità intera al dovere di non privatizzare le risorse del mondo assoggettandole alle leggi del mercato che finivano col creare i ricchi da una parte ed i poveri dall’altra.
Se San Francesco ed il nostro Pontefice in carica erano nel giusto, come mai, pensavo, le politiche attuali di tutto in Italia sembravano ancora oggi invischiata nella difesa di interessi particolari riferibili a gruppi di potere ben individuabili? Erano state queste le cause che, in Italia, da alcuni anni, facevano stare gli elettori lontano dalle urne e dalla politica che sembrava disinteressarsi delle vicende delle singole persone per pensare ad altro? Quando ero un ragazzino e capivo poco o niente di politica, i comizi in piazza erano per me e per i miei coetanei, un’occasione per farci capire cosa era stato fatto e cosa si aveva intenzione di fare ancora. E ciò avveniva da parte di tutti coloro che si alternavano “sulla pubblica piazza,” come si usava dire. Erano quelle riunioni un’occasione di sviluppo sociale, per stare insieme e discutere su tutto e di tutto. Oggi, in questi giorni di preparazione alla definizione del nuovo governo, il discorso, gira e rigira, batte sempre lo stesso ritornello: quello degli incarichi da assegnare a Tizio o a Caio senza che nessuno spieghi agli elettori le cose che forse bisognerebbe fare o non fare insieme agli altri. Certamente ciascun gruppo ha i propri programmi ma nessun accordo è possibile se ciò che dicono gli uni per gli altri resta lettera morta e si rinvia la soluzione dei problemi a dopo. Ora, per tornare al senso dell’enciclica, è proprio tanto difficile convincersi che ” niente in questo mondo ci risulta indifferente”? Oppure, ad essere malpensante, a ciascuno interessa solo il suo?

Leave a Reply

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>