I MIEI FIORI

 

All’uomo disattento la primavera mostra i passeri indaffarati ed i campi con fiori colorati;

all’animo sensibile che intende l’impercettibile, i colori ed i profumi raccontano, invece, l’inesprimibile.

Quando il leggero Zefiro il pungente profumo della delicata violetta per l’aura diffonde, al mio sentir, vien Giulia In giro portata sembra, ora di qua, or di [Continua…I MIEI FIORI]

Partenza

Il treno parte. Chissà dove andrà?

Dal finestrino un volto si affaccia

ed una mano si muove.

A terra un gruppo chiassoso

saluta la partenza

e solo chi passa vicino

vede occhi lucidi di pianto.

Alla fortuna e al vecchio bar

Tra i marciapiedi della stazione.Sorseggiavo triste l’ultimo goccio che permette ad una bottiglia di essere ancora utile.Scolata finì tra i binari ed in faccia ad un pulcioso randagio.Tiravo su con il naso impietrito da un inverno ghiaccio,tiravo giù il berretto a coprirmi anche gli occhi e speravo in una evasione definitiva della cirrosi per prendere [Continua…Alla fortuna e al vecchio bar]

A mia figlia Nadia

Ribelle mi sembra mia figlia, ahimè,

ma contento io sono se pesta coi piè.

La vedo vivace, cocciuta e giuliva

e pronta a baciarmi per una semplice oliva.

Or piange, or grida, or tutto sconquassa,

ma quando la sgrido la vecchia birbante

con aria contrita che tenerezza mi fa

mi stringe, m’abbraccia…mi fa cascar [Continua…A mia figlia Nadia]

Felicità

Diceva il saggio Platone:

la felicità sta nell’attesa

Ma come, non sono io felice

se vivo, se corro,se amo

se in estasi ammiro

le figlie che giocano

e della madre loro

degli occhi l’incanto?

Cosa altro attendo anch’io:

raccontare ai miei nipotini

le favole belle che fanno sognare

i bravi bambini.

[Continua…Felicità]

Autunno a Ginevra

La città d’autunno è cupa e grigia ma dagli alberi silenti, da rosseggianti foglie adornati, il soave canto di sonori augelli discende.

Di tal natura e sì felice aura il soave effetto assaporar voglio dei colori, dei profumi, della vita. E ammiro il bel rosso lucente dei lunghi tuoi capelli e nel rapito ascolto del [Continua…Autunno a Ginevra]