PUBBLICHE NECESSITA’ E PRIVATI INTERESSI

Un tempo la gestione della “res pubblica” era affidata a cittadini di indiscusso valore morale e di sicura capacità amministrativa. Il popolo di allora era, di solito, passivo osservatore degli avvenimenti che, pure di rimbalzo, lo interessavano; il territorio nel quale si trovavano era proprietà personale del re o del principe che, nel corso della [Continua…PUBBLICHE NECESSITA’ E PRIVATI INTERESSI]

Le vie della politica: ieri ed oggi-

La politica oggi, oggi, va a ruota libera e vaga senza stelle polari. Non riceve più la forza delle idee e procede senza sapere dove portino i progetti strombazzati di qua e di là. E’ compito di tutti trovare un meccanismo attraverso il quale le idee possano circolare senza condizionamenti ed i governanti possano adeguatamente [Continua…Le vie della politica: ieri ed oggi-]

Giustizia oggi

Spesso mi trovo ad inseguire i miei pensieri su cosa sia la giustizia oggi. Mi viene subito da collegare i tribunali di oggi a quei templi pagani dell’antichità nei quali cittadini inermi o belle fanciulle erano portati, in catene o adornati di ghirlande e serti di fiori, presso l’ara del dio per essere sacrificati in [Continua…Giustizia oggi]

Il Plusvalore oggi

Il vecchio Marx aveva definito”plus valore” la parte del salario che il capitalista dell’Ottocento non corrispondeva all’operaio per il lavoro svolto. Questo lavoro svolto e non pagato stava alla base di ogni arricchimento. Erano legittime, pertanto, le lotte dei lavoratori per una ricostruzione sociale basata sulla riconquista di quanto era stato loro ingiustamente sottratto nel [Continua…Il Plusvalore oggi]

Elogio della vergogna

Elogio alla vergogna

Mi chiedo se è possibile o quantomeno probabile che la vergogna morale torni ad essere un’emozione importante per la costruzione della stessa identità dei singoli. Colui che prova quest’effetto emotivo guarda in basso, oppure lontano, comunque oltre le spalle dell’interlocutore, arrossisce. La vergogna è un’emozione intrinsecamente sociale e relazionale, si [Continua…Elogio della vergogna]